Area riabilitativa

E' sviluppata nelle sezioni di Riabilitazione Neuromotoria, Riabilitazione Ortopedica, Riabilitazione Cardiologica e Riabilitazione Respiratoria, Day Hospital Riabilitativo, in stretta collaborazione con i Responsabili ospedalieri dell’Ospedale dell’Angelo di Mestre.

I punti di forza sono:

  • la  Riabilitazione ortopedica:si occupa prevalentemente di pazienti operati di protesi articolare che presentano una importante compromissione nella ripresa della motilità,

  • la  Riabilitazione respiratoria:si occupa prevalentemente di malati con gravi forme di patologie polmonari che hanno ancora margini riabilitativi,

  • la  Riabilitazione vestibolare segue soggetti con importanti forme di disturbi dell’equilibrio

  • la  Riabilitazione neurologica si occupa prevalentemente di pazienti con esiti di accidenti celebrovascolari trasferiti dai reparti per acuti, o patologie croniche evolutivearea riabilitativa

  • la  Riabilitazione Cardiologica si occupa prevalentemente pazienti cardioperati di protesi valvolare o riparazione delle valvole, rivascolarizzazione miocardica con by-pass aortocoronarici, pazienti con esito di infarto miocardico con rivascolarizzazione mediante angioplastica e stenting, pazienti con scompenso cronico avanzato, pazienti con esiti di intervento di rivascolarizzazione periferica agli arti inferiori mediante by-pass, La riabilitazione Cardiologica opera in stretto contatto con i Cardiochirurghi ed i Cardiologi dell’Ospedale dell’Angelo di Mestre (si è creato un vero “dipartimento funzionale”) e con l'associazione "Amici del Cuore"

  • il Day Hospital riabilitativo: assiste pazienti selezionati con disabilità rilevante che altrimenti sarebbero ricoverati in regime ordinario. In tale forma di ricovero giornaliero i pazienti possono beneficiare da un lato della sistemazione ambientale logistico-affettiva del proprio nucleo familiare, dall’altro del proseguo del percorso riabilitativo ospedaliero non essendo ancora indicato quello ambulatoriale.

La  finalità dell’intervento riabilitativo  è “guadagnare salute”, in un’ottica che vede la persona con disabilità e limitazione della partecipazione non come un “malato”, ma come “Persona avente diritti” (conferenza di Madrid del 2002, Anno Europeo della Persona con disabilità).

La finalità in sintesi, è quindi un reale empowerment della Persona, realizzando e indirizzando tutti gli interventi sanitari atti a far raggiungere alla persona il più alto livello possibile di funzionamento e partecipazione, in relazione alla volontà della Persona stessa e al contesto.

 

Il progetto riabilitativo individualizzato configura tutto ciò, definendo fasi, obiettivi, tempi e modalità di intervento.

Il progetto riabilitativo come strumento  interdisciplinare  evidenzia tutte le problematiche attuali del paziente, definisce gli obiettivi a breve/medio e lungo termine, programma gli interventi che verranno attuati durante il ricovero, diventa il riferimento per le valutazioni di team a cadenza settimanale, anche in un’ottica di programmazione della futura dimissione del paziente, nonché per la scelta dei setting riabilitativi diversi e più adeguati, coerentemente agli outcome riabilitativi progressivamente raggiunti, in un’ottica di continuità del trattamento, diventa il riferimento per lo sviluppo dei programmi specifici per la riabilitazione a indirizzo neurologico.

 

Il progetto viene condiviso tra i membri del team e con il paziente (familiari care-giver); tale condivisione ha una rilevanza fondamentale, in particolare, per i soggetti con patologie neurologiche che abbisognano molto frequentemente di un importante sostegno familiare. Fondamentale, per una risposta globale ai bisogni del paziente e famiglia, è la collaborazione con le associazioni territoriali di Volontariato.

Il progetto riabilitativo può essere rivisto durante il ricovero.

 

Oltre alle  riunioni di team  settimanali, i briefing quotidiani permettono un confronto breve e colloquiale la misurazione el raggiungimento o del mancato raggiungimento degli obiettivi. E’ effettuato di norma al mattino.

L'area Riabilitativa opera in collaborazione con le strutture di volontariato (San Vincenzo de Paoli Mestrina, Parkinson Mestre, Sclerosi Multipla, Afasici, Amici del Cuore di Mestre, ecc.) per alcune aree di eccellenza.

Responsabile area: Dr. M. Beggio (Terapia Fisica e Riabilitazione)

Contatti

Tel. 041.50 71 750 605

 

 

SPECIFICHE PER LA RIABILITAZIONE CARDIOLOGICA

Dott. Franco Del PiccoloDott. Franco Del Piccolo

Obiettivi della riabilitazione cardiologica:

- ridurre i sintomi legati alla malattia, migliorare la capacità funzionale,

- ridurre la disabilità,

- favorire il reinserimento lavorativo,

- in altri termini migliorare la qualità di vita,

- definire e ridurre il rischio di nuovi eventi cardiovascolari.

Modalità di effettuazione della riabilitazione cardiologica

Attività in ricovero ordinario

I pazienti possono accedere al ricovero ordinario con 2 modalità differenti:
1. invio direttamente dal reparto di cardiochirurgia, cardiologia, unità coronarica previa richiesta delle strutture interessate (modalità più frequente);
2. sulla base di una visita specialistica cardiologica eseguita che pone l'indicazione alla riabilitazione cardiologica in regime di ricovero.

Attività Ambulatoriale

Per i pazienti selezionati che non necessitano di ricovero ordinario il ciclo riabilitativo può essere effettuato in regime Ambulatoriale. I pazienti possono accedere al ricovero previ a visita specialistica cardiologica eseguita per valutare la necessità riabilitativa ambulatoriale del paziente.

In reparto l'attività riabilitativa viene svolta dal lunedì al venerdì sia al mattino che al pomeriggio, il sabato solo di mattina. L’attività Ambulatoriale dal lunedì al venerdì. Sono disponibili per i pazienti in riabilitazione palestre dotate di cyclette e tappeti rotanti e palestre con lettini per l'attività FKT.

La durata del ciclo riabilitativo, in genere, è compresa tra 2 e 4 settimane per il ricovero ordinario, e di 2 settimane per l’attività Ambulatoriale.

I programmi riabilitativi si basano sui seguenti punti:

Stima del rischio cardiovascolare globale mediante valutazione clinica ed indagini strumentali anche complesse;

Identificazione di obiettivi specifici per ciascun fattore che influenza il rischio;

Formulazione di un piano di trattamento individuale che includa:

a.  interventi terapeutici finalizzati a realizzare specifici obiettivi di riduzione di rischio;

b.  il cambiamento dello stile di vita (abolizione del fumo, dieta appropriata, controllo del peso corporeo, dello stato d’ansia e della depressione) da ottenere soprattutto mediante programmi educazionali strutturati;

c.  la prescrizione dell’attività fisica;

Intervento di mantenimento a lungo termine per ciascun paziente allo scopo di consolidare i risultati ottenuti, rivalutando nel tempo l’opportunità di modificare il trattamento.

Il ciclo riabilitativo viene programmato e costantemente controllato da medici e da personale infermieristico specializzato, con la collaborazione di fisioterapisti, nutrizionisti e psicologi.

La riabilitazione cardiologica del Policlinico San Marco lavora in stretta collaborazione con l’Associazione Amici del Cuore" di Mestre.

 

Contatti telefonici Riabilitazione Cardiologica:

1. Ricoveri ordinari
tel 0415071750 - 0415071754
fax 0410998754
2. Attività in Day Service - Ambulatoriale
tel 0415071760 - 0415071849
fax 0410998849

 

 

 

San Marco s.p.a. ~ Via Zanotto, 40 ~ 30173 Mestre (VE) - Italia ~ C.F e P.I. 00347320277 ~ R.E.A. di Venezia n° 75036 ~ Registro Imprese Venezia n. 00347320277 ~ Cap. soc. € 9.900.000,00 I.V.
Tel: +39 041 5071611 ~ e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ~ by siti web venezia ~ admin ~ login ~ mappa del sito ~ privacy policy